1. TRE INFORMAZIONI UTILI, UNA BUGIA E UNA PRESA IN GIRO. (da far girare, se vi sembrano utili)
    Informazione n.1: finalmente la regione Lombardia ha deliberato che i tamponi eseguiti a seguito di un test sierologico positivo, anche realizzato privatamente, saranno rimborsati, ma il rimborso sarà direttamente versato alla struttura che ha eseguito il tampone.

    Informazione n.2: la delibera regionale approvata ieri ha stabilito che i cittadini che sono stati colpiti dal Covid non pagheranno il ticket per i controlli, in particolare per le visite infettivologiche, pneumologiche, cardiologiche, neurologiche, fisiatriche ed ematologiche, né per gli esami diagnostici ad esse collegate. Il codice di esenzione sarà il D 9.

    La bugia: l’assessore Gallera ha dichiarato che questa è una decisione transitoria in attesa che il governo stabilisca l’esenzione su tutto il territorio nazionale. Ma la verità è un’altra (come documentato dal mio post del 16 giugno “Il danno e la beffa”) l’esenzione era già possibile utilizzando, come avvenuto in varie regioni, il codice P01: prestazioni specialistiche finalizzate alla tutela della salute collettiva, disposte a livello locale in caso di situazioni epidemiche (ex art. 1 comma 4 lett. b del D.Lgs. 124/1998 – seconda parte). Ma la Lombardia non l’ha voluto utilizzare e i cittadini, fino ad ora, hanno pagato e nessuno li rimborserà.

    Informazione n. 3: la regione ha messo a disposizione delle Ats 15 milioni di euro per assumere fino a 892 persone che saranno destinate al ‘tracciamento’ dei soggetti positivi ovvero alla definizione dei loro contatti e a effettuare tempestivamente i tamponi.

    La presa in giro: questa decisione avrebbero dovuto prenderla quattro mesi fa: sarebbe stato possibile individuare i portatori asintomatici, controllare i contatti e limitare fortemente la diffusione del virus. Meglio tardi che mai, certamente; ma quante vite avrebbero potuto essere salvate con un serio programma di contact tracing?
  2. Esercizia aperti a Milano: Esercizi aperti a Milano
  3. Informazioni per l’interruzione di gravidanza nell’epoca del Coronavirus, purtroppo disponibili solo su twitter,: emergenza aborto COVID19
  4. Un lucida, documentata e per certi aspetti sconvolgente, testimonianza che aiuta a comprendere cosa è accaduto nella provincia di Bergamo e perchè. E’ di qualche giorno fa ma ancora molto attuale: https://m.facebook.com/watch/?v=545505952770462&_rdr
  5. Coronavirus Coronavirus spiegato ai migranti: https://www.ilgrandecolibri.com/coronavirus-spiegato-migranti-asilanti/?fbclid=IwAR2rlcDNAt0zVHk75kwz_s4Vs23HYfkSpnI-1chepkBTKkF_GN-kg3gW6lI
  6. se segnalate alla mail redazioneitalia@pressenza.com tutte le iniziative di solidarietà e aiuto che si stanno mettendo in moto in questi giorni loro le rilanciano su questo indirizzo: https://www.pressenza.com/it/2020/03/la-solidarieta-ai-tempi-del-coronavirus/
  7. Decreto Cura Italia: novità sui permessi e i congedi per la disabilità grave: https://associazioneincerchio.com/decreto-cura-italia-novita-su-permessi-e-congedi-per-la-disabilita-grave/?fbclid=IwAR04BCt5yi0rirK7CwWc1mkkzN-GfD3oe4DUXjFc5nm4DtuAj3YPoIdnu1I
  8. Sono stati attivati alcuni servizi di sostegno psicologico per situazioni di stress determinate dall’emergenza Coronavirus: 1. Università Biccocca emergenzapsicologicacovid19@unimib.it tel:0264484901 ; 2 info@sipem-er.it
  9. Bloccati tutti gli sfratti fino al 30 giugno anche per esercizi diversi dalle abitazioni (articolo 103 comma 6 dell’ultimo decreto)
  10. Tutti i benfici INPS e INAIL sono automaticamente prorogati fino al 1 giugno.
  11. Se qualcuno in questi giorni ha delle visite o degli esami prenotati con il Servizio Sanitario Nazionale o con strutture private accreditate con il SSN, questo è quanto prevede la delibera regionale della Lombardia n. 2906 dell’ 8/3/2020 (ogni regione assume le sue decisioni ma non credo che qualche altra regione possa aver assunto decisioni più restrittive della Lombardia):* le attività ambulatoriali , comprese anche quelle intramoenia (privata, in libera professione svolta dai dipendenti pubblici) nelle strutture pubbliche e nelle strutture private accreditate, sono annullate e il call center dovrà avvisare il cittadino;* non devono essere cancellate tutte le prestazioni urgenti, ossia quelle contrassegnate dal codice U (da eseguire entro 3 giorni) e quelle contrassegnate dal codice B (da eseguire entro 10 giorni);* non devono essere annullate le prestazioni quali: chemioterapia, radioterapia, dialisi, le prestazioni dell’area salute mentale sia dei minori che degli adulti, né le prestazioni fornite dai servizi che si occupano delle dipendenze;* l’assistenza per i cittadini con patologie croniche potrà essere mantenuta qualora la struttura sanitaria non abbia necessità di risorse professionali da destinare a pazienti ricoverati per Coronavirus;* non rientrano nella sospensione delle attività ambulatoriali le strutture private accreditate che svolgono solo attività ambulatoriale (non hanno reparti ospedalieri) con esclusione delle strutture ambulatoriali che fanno parte di un ente gestore di attività di degenza;* non rientrano nella sospensione delle attività ambulatoriali gli studi privati di medici, odontoiatri e operatori sanitari.
    P.S. se vi vengono cancellate delle visite che, secondo quanto scritto sopra, non dovrebbero essere cancellate, potete contattare l’URP, Ufficio Relazioni con il Pubblico,della vostra ASL/ATS e/o l’Ufficio del Difensore Civico Regionale INFORMAZIONI IMPORTANTI 2 (se concordate, condividete)
  12. La Regione Veneto dichiara di voler effettuare tamponi a tappeto. Il commento di Vittorio Agnoletto : «Le cose non sono così semplici e da questa strategia possono sorgere enormi problemi».Ascolta l’intervento al GR di Radio Popolare (dal min. 4.30)
    https://www.radiopopolare.it/podcast/gr-di-dom-15-03-delle-ore-1300/?fbclid=IwAR2do-Uy-DCvfEUFd1DTyKI97kjgQwdacUPbXnF61AujRefUPsUmlJsmD6I
  13. Ricordatevi che le donazioni di sangue non sono una pratica a rischio e sono invece necessarie.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi