Papa Francesco ha usato parole assolutamente non condivisibili sull’interruzione di gravidanza nell’udienza generale di ieri. Credo sia un dovere, per tutti quelli che, come me, hanno appoggiato e sostenuto le posizioni in campo sociale di Francesco e la sua ricerca di relazioni coi movimenti, dire con chiarezza che non condividiamo la sua posizione.

Questo il comunicato di “Noi siamo Chiesa”
“Affittare un sicario per risolvere un problema” questo è quanto (ndr. Francesco) ipotizza faccia con superficialità una donna davanti alla decisione (sempre sofferta e lacerante) di abortire. E’ un intervento lontano dalle consuete parole di misericordia e di accompagnamento di papa Francesco che hanno sempre invitato a non giudicare. Esse guardano al “non-nato” ma non guardano alla condizione della donna davanti alle circostanze in cui si trova. La coscienza della donna è un valore supremo che va sempre capito e rispettato.
http://www.noisiamochiesa.org/

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi