Le accuse rivolte contro l’associazione spagnola che si è rifiutata di consegnare alle autorità libiche  i migranti salvati nel Mediterraneo è un salto incredibile nelle politiche di respingimento del nostro governo. Una scelta figlia anche del clima politico post elettorale. L’obiettivo è quello di lasciare migliaia di migranti nelle mani dei loro carnefici in territorio libico; ormai nessuno può fingere di non sapere cosa accade nei centri di raccolta dei migranti in nord Africa: violenze, stupri e omicidi. Ed il nostro governo ne è a tutti i livelli corresponsabile: finanzia i carnefici, mette sotto processo chi cerca di salvare quelle vite. I giuristi: accuse infondate a ProActiva Open Arms

 

 

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi