Medico, dirigente del PCI, lasciò  i DS per aderire poi a Sinistra Democratica. Fu l’unico italiano nominato dall’Organizzazione  Mondiale della Sanità nella commissione su “I determinanti sociali delle malattie”  L’ho conosciuto prima attraverso i suoi scritti sulla medicina sociale, e poi nei cinque anni al Parlamento Europeo dove abbiamo condiviso diverse battaglie in difesa del diritto alla salute, come quella per una corretta sperimentazione  dei farmaci pediatrici o quella contro lo strapotere delle grandi aziende farmaceatiche. Persona di alta dirittura morale ed onestà, scienziato di grande elevatura, compagno nel senso più  vero della parola.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi