di Vittorio Agnoletto, Piero Basso, Franco Calamida, Emilio Molinari, Basilio Rizzo

Noi riserveremo un nostro voto a Moni Ovadia e chiediamo a tutti coloro che intendono votare Tsipras nel Nord Ovest, di fare altrettanto al di la delle loro specifiche preferenze.

Perché la figura di Moni, la cultura che interpreta e il suo lungo impegno contro i razzismi e le discriminazioni d’ogni tipo, incarnano lo spirito di Tsipras più d’ogni altra cosa.

Moni dà il senso dell’Europa che vogliamo con la molteplicità delle sue storie e culture e la grande scommessa di poter vivere assieme e aprirci all’accoglienza.

E questo è importante, in un momento nel quale in questa Europa sembrano prevalere i populismi, i nazionalismi, gli egoismi e l’indifferenza verso tutto ciò che è cultura e memoria storica.

Moni è una delle migliori figure che la cultura europea abbia prodotto negli ultimi decenni: un volto e una voce che abbiamo sempre trovato a fianco nelle lotte sociali, per i diritti, contro il razzismo, contro ogni sorta di discriminazione.

Un insostituibile costruttore di ponti di pace tra i popoli a cui vogliamo riservare, con il successo di Tsipras, un grande, grandissimo successo personale.

Un voto a Moni Ovadia

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi