La lotta in difesa dell’art 18 è importante non solo come obiettivo concreto, ma anche per il valore simbolico che ha assunto.Se riescono a cambiarlo (a cancellarlo, nei fatti) il messaggio è uno solo: il futuro è il precariato per tutti stabilito per legge.Per questo è necessario l’impegno di tutti, anche di chi come me non ha l’art.18, per fermare l’azione del governo. Il PD ha scelto di sostenere comunque, a prescindere, il governo Monti ed è quindi prigioniero delle proprie stesse scelte.In Parlamento non ci sarà alcun serio cambiamento; l’unica forza è quella delle mobilitazioni il più ampie e unitarie possibili. A cominciare dalla manifestazione del 31 marzo a Milano: No debito;No Monti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi