Genova 19 luglio 2011. “La cittadinanza onoraria attribuita a Mark Covell dall’amministrazione genovese e’ un importante riconoscimento a tutte le vittime colpite in quei giorni dalla violenza  ingiustificata delle forze dell’ordine. E’ un messaggio importante anche per la citta’ di Genova anch’essa profondamente ferita proprio da chi avrebbe dovuto garantire il rispetto delle  regole Costituzionali.
Mi auguro che la scelta compiuta dalla giunta genovese aiuti i tanti poliziotti, che la notte del 21 luglio 2001 assistettero al tentato omicidio nei confronti di Mark da parte di loro colleghi, a ritrovare la memoria e il coraggio per collaborare con i magistrati nell’individuazione dei responsabili di tale vile agguato.
Mark rimase in coma per ore e nella notte in ospedale si diffuse perfino la notizia, fortunatamente smentita, della sua morte.
Il silenzio verso i responsabili, per un inaccettabile fedeltà’ al corpo della polizia, rappresenta solo un’ omertà’ inaccettabile e che rende chi sa corresponsabile di quell’agguato.”

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi