Quanto costerebbero dieci nuovi Cie? Lo chiedo al Ministro Maroni, che annuncia trionfalmente di voler costruire dieci nuovi centri di identificazione ed espulsione nelle regioni italiane. In un periodo di crisi come questo mi sembra un enorme spreco di denaro pubblico. Per di più il ministro vuole finanziare luoghi senza legge, dove, come leggiamo quasi ogni giorno sui giornali, accade di tutto: il caso di Joy e Hellen, le due donne che hanno denunciato un episodio di violenza al Cpt di Corelli a Milano, è solo l’ultimo, emblematico esempio. Sono decine i migranti che, in diversi Cie, hanno denunciato abusi, illegalità, condizioni di vita indecenti. Oltre al fatto che siamo da sempre contrari a strutture detentive per persone che non hanno commesso alcun reato. Siamo di fronte a pura propaganda: non potranno mai (per fortuna!) costruire dieci Cie entro l’anno. In ogni caso è una dichiarazione d’intenti pericolosissima. Quei fondi devono essere usati per seri ed efficaci progetti di integrazione e per creare posti di lavoro.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi