«E’ assolutamente inaccettabile! Il sale della democrazia è il confronto tra posizioni diverse, solo in questo modo i cittadini possono scegliere. Penati dopo aver rifiutato il confronto in ben quattro televisioni locali oggi non si è nemmeno presentato in RAI per registrare il dibattito tra i candidati presidenti della regione Lombardia che andrà in onda domani mattina alle 9,30 su RAI 3, dibattito al quale ho partecipato insieme agli altri candidati presidenti. Penati ama i soliloqui, dove può parlare da solo, ma ha paura del confronto sui programmi in particolare quando deve confrontarsi con il sottoscritto davanti ai cittadini lombardi. L’unico altro politico che rifiuta il confronto con gli altri è Berlusconi, che Penati, in un delirio di onnipotenza o in preda ad una crisi di panico, sembra aver deciso di prendere a modello! Come può Penati parlare di democrazia, di regole e di trasparenza e poi sottrarsi a qualunque confronto pubblico? Credo che tutti i cittadini, e fra questi gli elettori di centrosinistra abbiano diritto di assistere ad un confronto tra i candidati presidenti,così potrebbero scoprire su tanti argomenti, a cominciare dall’Expo, che  tra i programmi di Formigoni e di Penati è difficile trovare delle differenze».

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi