QUALI SONO LE SUE POSIZIONI SULL’EXPO, SULL’ACQUA, SULLA SCUOLA PUBBLICA?

«Penati sa bene che il nostro avversario politico principale è, come dovrebbe essere anche per lui, Formigoni – dichiara Vittorio Agnoletto, candidato alla presidenza della Regione per la Federazione della Sinistra – , eviti quindi di fare domande retoriche…Noi faremo una campagna elettorale per la sinistra, di proposta e di alternativa, attorno ad alcuni temi precisi: il diritto al lavoro, il diritto alla salute contro lo strapotere della sanità privata lombarda, la tutela della scuola pubblica, il no all’Expo e al nucleare, la difesa dell’acqua pubblica. Ci dica, piuttosto, Penati, cosa pensa di questi temi. Su molti argomenti ci sembra invece che Penati abbia troppe affinità con il centro destra, e visioni molto distanti dalle nostre.
Per noi Craxi resta una persona che è stata condannata ed è stata latitante, per Penati è un grande statista? Per noi l’Expo è il rischio di un nuovo sacco di Milano, per Penati è solo un’opportunità? Per noi l’alta velocità è uno spreco di soldi pubblici, mentre la priorità sono treni efficienti per i pendolari, per Penati invece la Tav è la soluzione? Ho chiesto a tutti i candidati presidenti di accettare un confronto pubblico sui programmi; lo chiedo in particolare a Penati: scelga lui dove e facciamo un dibattito pubblico, sulle proposte per il futuro della Lombardia, davanti a tutti, in particolare davanti al popolo di sinistra e del centro sinistra. Attendo una risposta».

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi