Gino Strada ci ha lasciato; una perdita immensa per tutti coloro che nel mondo si battono per il diritto universale alle cure. Proprio stamattina aveva pubblicato su La Stampa un importante articolo sull’Afghanistan https://www.lastampa.it/…/cosi-ho-visto-morire-kabul-1…

Tra le tantissime battaglie che Gino ha condotto con Emergency vogliamo ricordarlo come uno dei testimonial della campagna “Diritto alla cura. Nessun profitto sulla pandemia.” Qui sotto ripubblichiamo il suo appello per la sospensione dei brevetti, perché i vaccini e le cure per il Covid siano disponibili per tutti, ovunque. Che la terra ti sia lieve, caro Gino.https://www.facebook.com/right2cure.it/videos/353795468934129

Sarebbe un segno molto importante di riconoscenza, se nella sua città, a Milano, gli fosse intestata una piazza o una via, ad esempio al posto del generale Cadorna, qui si può firmare: http://chng.it/VWP8Zzmc

Inutile sottolineare come questa richiesta, rivolta all’amministrazione milanese, non ci faccia dimenticare che la prima cosa da fare è continuare nell’impegno per la difesa della sanità pubblica; ma anche questo può essere un segnale in quella direzione

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi