740 attivisti sociali assassinati dal 2016 ad oggi in Colombia, quasi uno al giorno, l’ultimo ieri, mentre oggi un altro è stato rapito da gruppi paramilitari proprio mentre incontravo a Bogotà dei rappresentanti delle associazioni che si battono per il rispetto dei diritti umani, in attesa del Forum mondiale sulla salute e la sicurezza sociale che comincerà domani nella capitale colombiana.. Il governo lascia mano libera ai gruppi paramilitari che hanno occupato le terre dalle quali hanno smobilitato le Farc dopo l’accordo di pace raggunto con il precedente governo Santos. Accordo che l’attuale governo non sta rispettando, mentre dalla firma dell’accordo ad oggi sono stati uccisi 137 ex militanti delle Farc,trai quali alcuni che avevano direttamente trattato per l’accordo. In Europa di tutto questo si sa veramente poco mentre il governo USA porta come esempio di governo democratico la Colombia contrapposta al Venezuela.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi