1 Per quanto  mi riguarda: è scontato che non condivido nulla dell’accordo M5S e Lega e che avrei partecipato con tutte le mie forze ad organizzare iniziative contro tale governo; è scontato che Savona ha un curriculm vitae tutto interno all’establishment in assoluto contrasto con quanto dichiarato per mesi da Salvini e Di Maio;  è evidente che Salvini ha voluto costruire il caso per tornare alle elezioni pensando di vincerle ottennedo la maggioranza assoluta con il centrodestra e con lui leader.

2 Ascoltando il discorso di Mattarella mi pare sia evidente che le ragioni per le quali non ha voluto Savona ministro siano tutte politiche, non ci sono state, nel discorso del Presidente accenni ad altre ragioni che avrebbero potuto sconsigliare tale nomina. Non mi pare proprio che la Costituzione autorizzi il Presidente a non nominare un ministro se non ne condivide le scelte politiche. Aggiungo che motivare il rifiuto di Savona con la difesa dei risparmi degli italiani, aldilà del merito, è un atteggiamento paternalistico che equivale a dire: “non siete stati capaci di votare, ora penso io a voi”. Ma la democrazia non funziona così. Oltretutto non è un ministro che da solo può decidere di uscire dall’euro ecc.ecc. c’è un Parlamento eletto (anche se non corrisponde ai miei desideri)

3 Il messaggio che passa ai nostri concittadini, è sufficiente guardare i programmi tv in onda questa sera, è che Mattarella non ha rispettato il voto degli italiani e ha ubbidito ai diktat dei mercati, delle banche e dei poteri forti europei e non solo. La convocazione di Cottarelli per domani mattina, con l’evidente intenzione di conferirgli l’incarico, peggiora la situazione: Cottarelli è da decenni uomo del FMI, il Fondo Monetario Internazionale, quell’istituzione che negli anni ’80 e ’90 con i Piani di Aggiustamento Strutturale ha distrutto il  tentativo di costruirsi un futuro di molte nazioni africane e che negli ultimi anni ha messo in ginocchio la Grecia, o ce lo dimentichiamo ?   

4 A questo punto il risultato più probabile è che alle prossime politiche il centrodestra con leader Salvini raggiunga la maggioranza assoluta e governi. Non è possibile che Mattarella non abbia considerato questa eventualità e allora l’unica risposta che mi so dare è: Mattarella fa affidamento su Berlusconi perchè nell’alleanza del centrodestra controlli le scelte di Salvini sul terreno economico e finanziario. Come dire Berlusconi è dentro il sistema di potere che governa l’Europa, saprà garantire lui i poteri forti (visto che questa volta non può pensare di affidarsi al PD viste le percentuali raccolte)

5 L’unica altra alternativa che purtroppo mi pare possa realizzarsi è che dopo la vittoria del centro destra Salvini, scaricando Berlusconi, preferisca governare con M5S ma con rapporti di forza differenti e a questo punto Mattarella che fà ? Scioglie ancora le camere perchè non condivide il risultato elettorale ?

(Oltretutto se Mattarella avesse veramente voluto passare ai raggi X il programma di governo propostogli e analizzarne la compatibilità con la Costituzione avrebbe potuto dichiararne l’incompatibilità con l’art. 3 della Costituzione per le proposte razziste e discriminatorie comprese nel programma. Ma non si è sognato di fare nulla di tutto questo, non ci sono poteri finanziari a difendere i diritti dei migranti)

(In questa situazione l’assenza di una forza autenticamente di sinistra in grado di pesare almeno nell’orientamento di significative fette di popolazione è un vero dramma. Attrezziamoci almeno a resistere sui singoli temi, nella difesa dei diritti universali che, chiunque andrà al governo prima e dopo le elezioni, non metterà certamente in agenda. Per quanto mi riguarda continuerò nel mio impegno in difesa della sanità pubblica. Sarà poco, ma è quello che posso fare.)

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi