LA SALUTE, DIRITTO FONDAMENTALE

30 Giu

Un articolo molto interessante di Gavino Maciocco sull’importanza di difendere il diritto alla salute contro gli attuali tentativi di distruggere il Servizio Sanitario Nazionale. La riforma costituzionale proposta dal Governo Renzi non tocca l’art. 32, ma è la politica dello stesso governo che ha reso il diritto alla salute sempre più estraneo dalla realtà quotidiana della popolazione e in particolare di quella più povera. Domina l’idea thatcheriana che la società non esiste, ma soltanto gli individui, così gli interventi si basano su un individualistico “fai-da-te” affidato a bonus, contributi, benefici occasionali e, per chi può, alle assicurazioni. Saluteinternazionale.info si presentò ai suoi lettori, nel gennaio 2009, con un post  in cui si citava una riflessio [...] Leggi tutto

RIFLESSIONI E METAFORE (sull’UE)

30 Giu

Un articolo su l’ Unione Europea di Emilio Molinari scritto nel 2014 per il manifesto e ancora estremamente attuale. Ne consiglio la lettura. Vittorio
 
Se qualcuno, in vista delle elezioni europee, volesse capire qualcosa di più sul lato oscuro dell’Unione Europea, sui suoi fallimenti, sull’umiliazione inflitta alla Grecia….il fiscal compact e il vincolo del 3%, di sicuro dovrebbe piantarla di “guardare” a Berlino o a Londra. Dovrebbe prendersi una settimana di ferie e correre in Bosnia: a Zenica, Mostar, Tuzla, e sopratutto a Sarajevo. Li, puoi guardare l’Europa con negli occhi la pulizia etnica e con il terribile termine: balcanizzazione.
Andare a Sarajevo per viaggiare nella storia.

(altro…)

Le vie della sinistra non sono infinite …….

23 Giu

Su “il manifesto”,  in concomitanza con il risultato delle ultime elezioni locali, si è aperto un dibattito sul (tormentato) futuro della sinistra. Il contributo, scritto dopo il primo turno delle amministrative,  che potete leggere qui sotto è stato pubblicato il 17 giugno sul medesimo quotidiano (con il titolo:”Un incontro tra associazioni verso il referendum”) . Buona lettura Vittorio 

 E. Molinari, V. Agnoletto, B.Rizzo

Crediamo di poter dire che l’articolo che Sandro Medici ha scritto sabato 11 sul manifesto rappresenti sostanzialmente il pensiero e i sentimenti che animano la discussione sul dopo elezioni nella lista di “Milano in Comune”. Coglie le ragioni che ci hanno spinto a rappresentare una possibile alternativa autonoma dal Pd e allo sfondamento dei 5Stelle anche nelle difficili condizioni (ndr. come a Milano) di non unità fra coloro che si collocano a sinistra.

Condividiamo l’esortazione a riprendere quel cammino comune diventato sempre più indispensabile, e che implica la determinazione nel superare da una parte le illusioni «entriste» e dall’altra le autoreferenzialità che portano a rientrare nei propri «stentati ridotti».

Un elemento chiave di questo articolo è la convinzione che le vie della sinistra «non sono infinite»; tutti portiamo la «consapevolezza» e la «responsabilità», dentro la realtà politica che si va determinando con estrema rapidità, di scongiurare il rischio che la sinistra esca definitivamente dalla scena e dalla coscienza dei cittadini. (altro…)

Vaccino italiano contro l’AIDS, tra annunci e realtà: nuova puntata della telenovela

23 Giu

di Duccio Facchini, Altreconomia, http://bit.ly/vaccino-aids-annunci – 22 giugno 2016

All’inizio di giugno, l’Istituto superiore di sanità ha celebrato i risultati di un presunto “vaccino terapeutico” contro il virus. Lo ha sviluppato in Sudafrica il gruppo di ricerca che fa capo a Barbara Ensoli, direttrice del Centro nazionale AIDS e fondatrice di una società sconfessata dall’ISS dopo l’intestazione di alcuni brevetti. Ma il traguardo sudafricano è modesto, come spiegano tre esperti, e i conflitti di interessi tra società private non paiono ancora risolti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per offrirti un migliore servizio. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Chiudi